martedì 27 giugno 2017

L'Agricoltura che uccide: pesticidi e cancro al fegato



Risultati immagini per pesticidi

Un nuovo rapporto della American Cancer Society ha rilasciato una rivelazione allarmante: i tassi di decesso per cancro al fegato sono raddoppiati  negli Usa ( e anche in Europa) a partire dalla metà degli anni ’80. 

La relazione, che appare nella rivista CA: A Cancer Journal for personale medico s, offre diversi motivi possibili per questo sorprendente aumento, tra gli alti tassi di infezione da epatite C, un aumento dei tassi di obesità, un più alto consumo di alcol, e la mancanza di accesso alle l’assistenza sanitaria in alcuni dati demografici. 





Quello che il rapporto non prende in esame, tuttavia, è il nesso comprovato tra pesticidi e cancro al fegato.




Risultati immagini per pesticidi
È importante riconoscere non solo alcuni, ma tutti i fattori di rischio per le malattie del fegato, perché uccide oltre 29.000 persone ogni anno. 

La malattia del fegato è riconosciuto come la quinta causa di morte di cancro negli uomini, e l’ottavo nelle donne negli Stati Uniti. Guardato globalmente, tuttavia, il cancro del fegato è secondo solo al cancro polmonare in termini di decessi totali per cancro.

Una recente meta-analisi di 16 studi diversi, che comprendeva oltre 480.000 partecipanti provenienti da Asia, Europa e Stati Uniti, ha esaminato il legame tra esposizione ai pesticidi  e lo sviluppo di una delle forme più comuni di cancro al fegato, il carcinoma epatocellulare. 





Lo studio ha determinato che l’esposizione ai pesticidi è collegata a un aumento del 71% del rischio di cancro al fegato.




Hamdi Abdi, un ricercatore del cancro presso il National Cancer Institute, e l’autore principale dello studio, ha osservato che mentre gli altri tipi di cancro al fegato causati da infezioni da epatite C o abuso di alcol sono ben documentati, non si hanno abbastanza notizie per riconoscere il ruolo che i pesticidi svolgono nello sviluppo di questo tipo di cancro.

La natura degli studi inclusi nella meta-analisi ha reso difficile determinare esattamente quali pesticidi sono stati responsabili per l’aumento del rischio e a quali livelli, e sono necessari ulteriori studi.


Risultati immagini per pesticidiNel frattempo, tuttavia, studi come questo mettono in evidenza un altro motivo per cui dovremmo fare la transizione dalla frutta e verdura coltivati ​​in modo convenzionale a opzioni senza pesticidi e di provenienza locale, biologici.

Naturalmente, gli alimenti biologici offrono molto di più di una semplice protezione dal cancro al fegato. Infatti, l’uso di pesticidi è stato collegato allo sviluppo di almeno nove malattie croniche :

La malattia di Alzheimer: studi hanno trovato che le persone esposte ai pesticidi hanno un aumentato il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer e la demenza, e sono anche soggetti a problemi di capacità motorie, problemi comportamentali e disturbi cognitivi.


Risultati immagini per pesticidi
Altri tipi di tumore
Oltre al cancro del fegato, l’uso di pesticidi è stato anche legato allo sviluppo di tumori ossei, del cervello, del pancreas, della vescica e della prostata, nonché alla leucemia.
Difetti di nascita: Come l’uso di pesticidi agricoli aumenta, allo stesso modo aumentano i tassi di difetti alla nascita, in particolare nelle comunità agricole rurali, vedi Cosa succede in Argentina per i pesticidi.

Alterazioni del sistema endocrino: Proprio come plastica e detergenti per la casa, i pesticidi disturbano l’equilibrio ormonale, che causa la malattia, problemi riproduttivi e problemi di sviluppo.
Problemi di fertilità: L’esposizione ai pesticidi ha dimostrato di influenzare la fertilità di uomini e donne.

Asma: i tassi di asma sono in aumento in tutto il paese, e gli studi hanno trovato un chiaro legame tra questa condizione e l’esposizione di pesticidi. Un Agricultural Health Study ha coinvolto più di 25.000 donne a contatto con i campi per lavoro, ha confermato un legame tra sette insetticidi e asma atopica.
Diabete: L’esposizione ai pesticidi organofosfati sprona l’obesità e può portare al diabete.

Morbo di Parkinson: Il legame tra il morbo di Parkinson e l’uso di pesticidi è chiaramente definito, con uno studio che ha constatato che l’uso frequente di pesticidi domestici aumenta le probabilità di sviluppare questa malattia del 45 per cento. L’uso di organofosfati è ancora più pericoloso, ed aumenta il rischio di Parkinson di un enorme 71 per cento.

Disturbi dello sviluppo neurologico: Dal momento che il cervello e gli organi dei bambini si stanno ancora sviluppando sono particolarmente sensibili agli effetti dei pesticidi. I bambini che vivono in aree in cui l’irrorazione aerea per gli insetti è di routine hanno il 25 per cento in più di probabilità di sviluppare disturbi dello sviluppo neurologico come l’autismo.


Fontehttp://www.ninconanco.info/cibo-diventa-sempre-piu-tossico-causa-pesticidi-aumentano-casi-cancro-al-fegato/

lunedì 26 giugno 2017

E' caccia alla medicina degli sciamani - Arresti e perquisizioni in Germania!

Risultati immagini per Ayahuasca sciamano


IN NEANCHE 45 GIORNI 
DUE INTERVENTI DELLA POLIZIA TEDESCA CONTRO AYAHUASCA INTERNATIONAL



Articolo di Alberto José Varela:


Prima a Berlino ora a Colonia. 
Decine di poliziotti operativi per impedire alla gente di fare uso di Ayahuasca a scopo curativo.

Nonostante ci perseguitino come se fossimo delinquenti, intuisco che queste operazioni di polizia avvengano per pura ignoranza (finora) delle autorità tedesche che ancora non hanno capito che l’Ayahuasca non è proibita, non è una droga e non danneggia la salute


Risultati immagini per Ayahuasca polizia
Non mi viene da pensare che lo facciano con cattive intenzioni o che siano effettivamente contrari all’uso di rimedi amazzonici che aiutino milioni di persone in maniera naturale.

In tal senso, siamo grati alla polizia per la loro preoccupazione nel salvaguardare la popolazione da possibili frodi, sette o uso di sostanze pericolose, per questo stiamo collaborando dicendo loro tutta la verità su quanto facciamo, e non soltanto su verbali di polizia, ma attraverso tutti i media di comunicazione di cui disponiamo.

9 anni fa in Spagna, a causa della mia detenzione di 14 mesi (per aver usato Ayahuasca nei ritiri) ha avuto inizio una campagna di persecuzione in tutto il paese, nella quale vennero organizzate oltre 100 operazioni di blocco e citate a giudizio diverse persone che possedevano Ayahuasca o che la ricevevano per posta. 


Immagine correlataNemmeno uno di quei casi ricevette una condanna, o perché le cause vennero archiviate per mancanza di prove, o perché vennero assolti, come fu nel mio caso, che subii un processo verbale e pubblico di 4 giorni, durante il quale non si poté dimostrare nessuna colpa. 

Con la mia assoluzione anche la persecuzione generale ebbe fine, dato che per la prima volta si era venuto a creare un precedente penale con Ayahuasca, senza tuttavia poter dimostrare scientificamente o tecnicamente che fosse una droga che danneggiasse la salute!





Per tale ragione, l’uso di questo meraviglioso rimedio naturale proliferò in Spagna, con benefici per la salute fisica e psichica di migliaia di persone. 




Attualmente, oltre alla nostra organizzazione, girano anche un centinaio di sciamani in visita in Spagna e in Europa, che portano Ayahuasca e la danno con risultati sorprendenti.

Altri paesi, prima di perseguire o mettere in moto processi molto costosi, verificano per bene di cosa è composta l’Ayahuasca, a cosa serve, che effetti genera ecc. come nel caso della Svizzera. 



In un comunicato scritto le autorità svizzere hanno decretato quanto segue:


"Gli unici paesi in cui l’Ayahuasca è esplicitamente proibita sono l’Argentina e la Francia.

 Il nostro staff di avvocati ci tiene informati permanentemente sulla legislazione di ogni paese e ci prepara uno status legale a misura di legge di ogni paese che visitiamo, per confermarci la possibilità di sviluppare le nostre attività di ritiri di evoluzione interiore con uso terapeutico di Ayahuasca legalmente, dato che la nostra impresa è costituita in maniera legale."




Cosa succede quando arriva la polizia ad un ritiro di Ayahuasca?


Risultati immagini per polizia tedesca
È ammirevole l’atteggiamento che hanno i partecipanti tedeschi e i facilitatori quando arriva la polizia, innanzitutto perché si tratta di vere e proprie retate – nelle quali sono impiegate decine di poliziotti – alla ricerca di droga, soldi, guru o capi di sette, ma che trovano soltanto gente normale, senza armi né droghe o alcol, ma solo con un sano bisogno di curare le proprie ferite o in ricerca di una connessione spirituale sincera. 

La reazione di molti poliziotti è palesemente di sgomento, sui loro volti si dipinge la domanda: “Ma che cosa stiamo facendo qui?” 


Risultati immagini per Ayahuasca polizeicome a dire: “Questa gente sta facendo terapia, non c’è traccia di attività criminale” e nonostante vengano ammanettati, sbattuti faccia a terra come se fossero criminali, dopo aver preso le testimonianze e fatto molte domande, i partecipanti restano molto tranquilli al ritiro; la polizia arresta ai responsabili dell’organizzazione che sono lì in quel momento, ma i facilitatori rimangono e continuano con il ritiro come se non fosse successo nulla, ovviamente senza Ayahuasca, poiché la polizia confisca tutto, soldi, computer e tutti i prodotti che trovano. 

Per tanto il ritiro cambia tonalità, si condivide l’esperienza, si integra il fatto che la sessione sia stata interrotta e si fa uso di altri tipi di medicina naturale che abbiamo con i quali si possono ottenere diversi stati di espansione di coscienza.


Dopo alcune ore di deposizione, gli incaricati del ritiro vengono liberati e possono far ritorno al ritiro per continuare con il processo, il “proprio” processo e quello dei partecipanti, sebbene senza Ayahuasca e con po’ di spavento in corpo, ma totalmente disposti a continuare con il lavoro, accettando quanto accaduto.





LA MAGGIOR PARTE DEI FACILITATORI ACCOGLIE L’ESPERIENZA CON LA POLIZIA COME SE FOSSE STATA UNA TOMA DI AYAHUASCA. NE ESCONO PIÙ FORTI E CON UNA GRANDE COMPRENSIONE DI QUANTO ACCADUTO.




È innegabile che una dura lotta prenda atto con la paura, ma sapendo di non star facendo nulla di illegale non abbiamo motivo di fermarci, né hanno motivo di fermarci. Dopo il ritiro di Berlino, circa 30 giorni prima, la prima retata, la scorsa notte a Colonia si è ripetuta la scena, annunciando inoltre che continueranno a presentarsi ad ogni ritiro che facciamo. 

Ognuna delle retate che fanno mette in moto un processo penale che seguiamo con avvocati molto bravi. Era successa una cosa simile anche in Belgio, qualche mese fa. Il processo è ancora in sospeso, senza soluzione.


Risultati immagini per Ayahuasca polizei
Attendiamo che le autorità tedesche e belga, possano fare luce sull’uso terapeutico di Ayahuasca e di quanto questa meravigliosa pianta stia facendo per la salute di milioni di persone. Ai nostri ritiri vengono giudizi, politici, poliziotti, e persone di alta carica governativa, tutti sanno di trovarsi di fronte ad un rimedio naturale di inestimabile valore per la salute e il benessere, tutti loro sono testimoni che lungi dal creare dipendenza, l’Ayahuasca libera da essa. Se invece di perseguirla la sostenessero potrebbero porre fine in maniera più veloce ed efficace, oltre che salutare, con il problema del narcotraffico e le droghe pesanti.


Alberto José Varela



Fonte: http://www.albertojosevarela.com/it/perquisizione-della-polizia-germania-2017/

sabato 24 giugno 2017

SICCITA' ARTIFICIALE - ecco come impoveriscono l'Italia con il clima

Risultati immagini per siccità mais


Articolo di freeskies - OSSERVATORIO AMBIENTALE:


La siccità che sta devastando l’Italia da mesi altro non è che il risultato di un’operazione distruttiva ed intenzionale, posta in essere grazie all’ausilio delle scie chimiche, dei carburanti avio e dalle installazioni emittenti radioonde

Le conseguenze per la popolazione sono pesantissime, in termini di benessere psico/fisico e di rendimento economico dell’agricoltura e del turismo e per l’ambiente. Questa operazione si inserisce in un contesto di manipolazione distruttiva multilivello delle finanze e del substrato sociale di interi continenti.


Risultati immagini per scie chimiche siccità
L’inquisizione colpisce selettivamente chi se ne occupa, divulgando le conclusioni delle proprie ricerche. 

Ulteriore segnale e prova di una necessità censoria, di un’operazione svolta in clandestinità, seppur con l’apporto fattivo (ormai quasi esplicito) di governi, forze armate, centri di ricerca.



Il tradimento, nel caso del nostro ex-paese, riguarda il giuramento (prestato dalle forze armate) di proteggere e difendere il suolo patrio e la popolazione. Ebbene, i militari sono venuti meno al sacro giuramento, hanno abbandonato la popolazione, permettendo lo scempio dell’ambiente senza muovere ciglio. 





Abbiamo solo una parola per descrivere tanta ignavia e viltà: 

vergogna!




Agli imbecilli che ancora negano l’evidenza, pur non traendone nessun vantaggio, possiamo solo apostrofare: ‘ve lo meritate’. 

Accadrà che la colpa sarà riversata sugli inesistenti ‘cambi climatici’ di origine antropica (umanità sporca e cattiva) per confondere la pubblica opinione ed additare un capro espiatorio: quel Mister Trump che non ha firmato gli inutili e ridicoli trattati di Parigi. Un giorno, nel futuro distopico che stanno progettando per i nostri eredi prossimi, si leggerà sui libri di storia digitale: Al Gore ve l’aveva detto!